Saltare la navigazione

In breve

home page help (reference guide) search download (pdf) print broken link

 

 

citation ENG advertising SPA publicidad

 

source  origini

Pubblicità fu in origine un calco dal francese publicité, a sua volta derivato dall’aggettivo latino publicus che significava “del populus”, ovvero di tutti i cittadini, come in res publica. Nell’accezione derivata dal francese, allude al processo e ai materiali con cui si diffonde il più possibile una informazione di vario tipo (leggi, annunci di matrimonio, ecc). Nell’ultimo secolo, si è usato prevalentemente in ambito commerciale, come sinonimo di promozione di prodotti, servizi, o altri oggetti di scelta (p.es. candidati politici, stili di vita, comportamenti sociali). Attualmente, il termine pubblicità indica tutti quei generi testuali brevi che solitamente interrompono altri testi e contesti con l’obiettivo di modificare le abitudini di acquisto o di comportamento dei loro fruitori.

 

other denominations  altre denominazioni

Réclame (prestito dal francese). Prestiti dall’inglese, di cui tra parentesi si indica il senso specifico ma che spesso in italiano sono usati in modo intercambiabile: advertising (tutti i generi/testi pubblicitari), advertisement (singolo testo pubblicitario). Vari iponimi indicano generi pubblicitari ben precisi, a seconda del mezzo di comunicazione utilizzato: p.es. spot (in TV e alla radio; finto prestito dall’inglese, che al suo posto usa commercial), banner (siti Web), affissioni o cartelloni (in luoghi fisici pubblici).

summary  abstract

Questa voce dell’enciclopedia traccia una breve storia della ricerca sulla traduzione pubblicitaria, dividendola in quattro fasi. Nella prima fase la ricerca si concentra esclusivamente sugli elementi verbali del testo. Nella seconda l’orizzonte si amplia fino a ricomprendere gli elementi non verbali e la multimodalità. Una terza fase, ancora più olistica, aggiunge ai precedenti livelli un’attenzione al contesto di mercato in cui si inserisce la campagna pubblicitaria in esame. La quarta e più recente fase consiste in una riflessione critica sulla traduzione pubblicitaria, improntata all’analisi critica del discorso nonché agli studi di genere, culturali, e postcoloniali. Dopo aver discusso degli studi già esistenti, si delineeranno alcuni filoni di possibile ricerca interdisciplinare che potrebbero produrre strumenti e prospettive più utili per lo studio di un’area di grande complessità come la traduzione pubblicitaria, purché sostenute da una collaborazione più sistematica tra gli studi sulla traduzione e quelli sul marketing internazionale.

 

data sheet   scheda

author Ira Torresi
publication date 2022
reference (how to cite) Torresi, Ira. 2022. Pubblicità @ ENTI (Encyclopedia of Translation & Interpreting). AIETI.
DOI Pending
URL stable https://www.aieti.eu/enti/template2_advertising_ITA 

 

Questo articolo è sotto la licenza Licenza Creative Commons Attribution Non-commercial 4.0